Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Bondeno. Omicidio Rossella Placati. Doriano Saveri rimane in silenzio davanti al gip. Disposta la custodia cautleare in carcere.

Immagine della notizia (Miniatura di Threecharlie su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Doriano Saveri, l'artigiano 45enne accusato di aver ucciso la compagna Rossella Placati, rimarrà in cella. Lo ha deciso il gip che ha convalidato il fermo emesso dalla Procura e ha disposto la custodia cautelare in carcere.

L'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere. È accusato di omicidio volontario aggravato dalla relazione con la vittima. All'origine del delitto ci sarebbe la situazione di tensione legata alla decisione della donna di mettere fine al rapporto e mandare via il compagno dall'abitazione di Bondeno (Ferrara).

Il 45enne aveva negato un suo coinvolgimento nella vicenda durante il colloquio con i militari in caserma lunedì scorso. Ma la sua versione non convince gli inquirenti. Troppi i punti che non tornano. Non solo la donna sarebbe stata uccisa quando Saveri era in casa, ma nessun altro poteva essere nell'abitazione se non lui.

Il decesso sarebbe avvenuto tra 22.30 di domenica e le 3 di notte, quando il 45enne era rincasato da poco. Il cadavere non presentava soltanto colpi alla testa, fracassata da un oggetto contundente mai trovato, ma anche ferite da taglio. Tre fendenti, inferti nella parte sinistra del torace. Le indagini continuano e l'esame autoptico disposto dalla Procura potrebbe fornire maggiori risposte.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.