Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Cisliano. Donna uccide la figlia di 2 anni, poi tenta il suicidio. La telefonata all'ex marito: "La nostra piccola non esiste più".

Immagine della notizia (Miniatura di Skukifish su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Una donna di 41 anni ha ucciso sua figlia, una bimba di 2, la scorsa notte, a Cisliano in provincia di Milano. Lo hanno riferito i soccorritori del 118 che sono intervenuti in un'abitazione del posto, poco dopo l'una di notte, insieme ai Carabinieri.

La donna avrebbe chiamato l'ex marito dicendogli: "Nostra figlia non esiste più". È stato l'uomo a chiamare i soccorsi. I militari sono entrati da una finestra perché la porta di casa era chiusa dall'interno e hanno trovato il corpo senza vita della piccola. Dalle prime informazioni, non avrebbe segni di violenza sul corpo.

La madre invece è stata trovata con delle ferite da taglio sul braccio, probabilmente segni di autolesionismo. Dopo l'uccisione della piccola, la donna si è autoinferta le lesioni, ma non gravi. È stata ricoverata all'ospedale di Magenta (Milano) ed è piantonata dai Carabinieri.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.