Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Napoli. Omicidio Ornella Pinto. Aggredita nella stanza accanto a quella dove dormiva il figlio. Nove profonde lesioni polmonari.

Immagine della notizia (Miniatura di Armando Mancini su Flickr, licenza CC BY-SA 2.0)

Ornella Pinto sarebbe stata aggredita intorno alle ore 4.30 nella sua abitazione del quartiere di San Carlo Arena di Napoli. La vittima e il suo aggressore, il 43enne Pinotto Iacomino, avevano un bimbo di 4 anni che dormiva nella stanza accanto a quella in cui l'uomo l'ha colpita circa 15 volte.

Inizialmente fuggito, Iacomino si è costituito alla stazione dei carabinieri di Montegabbione, in provincia di Terni, dove si è presentato alle 7,00 di stamane dopo esserci arrivato con la propria auto."

In una nota, l'azienda ospedaliera Cardarelli di Napoli ha spiegato i dettagli della morte. "Nonostante gli sforzi di tutto il personale che ha, sin dal primo momento, cercato di salvare la vita della giovane donna giunta in pronto soccorso in codice rosso a seguito di un accoltellamento, la paziente è deceduta alle 10.35 di oggi".

"Il decesso è sopraggiunto per un arresto cardiaco al termine di un delicato intervento mediante il quale le équipes del Trauma Center e di Chirurgia Toracica hanno cercato di risolvere le nove profonde lesioni polmonari", ha precisato il nosocomio.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.