Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Sassari. Omicidio Zdenka Krejcikova a Sorso. Francesco Baingio Douglas Fadda risponderà alle domande dinanzi alla Corte.

Immagine della notizia (Miniatura di Benoît Prieur su Wikipedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Francesco Baingio Douglas Fadda, 46 anni, sassarese, in carcere per l'omicidio della compagna Zdenka Krejcikova, 40 anni, è intenzionato a rispondere alle domande dei magistrati, dei legali della difesa e delle parti civili nella prossima udienza del processo a suo carico.

L'imputato ha scelto di sottoporsi all'esame sui fatti avvenuti il 17 febbraio dello scorso anno. Il pm Paolo Piras gli contesta di aver ucciso con una coltellata la compagna e di averlo fatto davanti alle figlie della vittima, due gemelle di 12 anni. Per questa ragione, lo stesso pm ha integrato il capo d'imputazione con il reato di lesioni gravissime ai danni delle bambine. Lesioni a livello psicologico, per i danni irrimediabili del trauma subito e lesioni sul piano fisico, una delle gemelle aveva diversi ematomi.

La posizione di Francesco Fadda si sta inoltre aggravando. Un investigatore della Polizia di Stato ha confermato in aula di aver sequestrato un barattolo con incollata la foto delle figlie di Zdenka Krejcikova. Lo stesso contenitore era stato lasciato in un bar di Sassari per raccogliere dei soldi, iniziativa attribuita allo stesso Fadda. Una testimone ha raccontato che nel gennaio dell'anno scorso Zdenka Krejcikova denunciò Fadda per maltrattamenti e l'uomo venne arrestato.

Appena tornato in libertà, nonostante il divieto di avvicinamento, il 46enne incontrò ripetutamente la vittima, sino al drammatico pomeriggio del 17 febbraio 2020.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.