Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Frosinone. Donna picchiata dal marito. La vittima chiama il 113. I poliziotti arrestano un 23enne: accusato di maltrattamenti in famiglia.

Immagine della notizia (Miniatura di Pietro Scerrato su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

Nella mattinata del 18 marzo, sulla linea di emergenza 113 della Questura è giunta la richiesta di aiuto di una giovane donna che, con voce interrotta dal pianto, riferiva di essere stata picchiata dal marito.

L'uomo, dopo aver scaricato il suo impeto anche contro il portone di casa, danneggiandolo a calci, si era allontanato a bordo della sua autovettura, di cui venivano indicati modello, colore e targa. Una pattuglia si è subito recata presso l'abitazione della vittima, che veniva soccorsa dal personale del 118 in quanto visibilmente agitata e tumefatta al volto, con il labbro inferiore gonfio e graffi sul collo.

La donna riferiva ai poliziotti intervenuti che prima di allora non aveva mai trovato la forza di denunciare il coniuge, nonostante già in passato fosse stata picchiata selvaggiamente e minacciata.

Nel frattempo un'altra pattuglia ha intercettato l'auto segnalata e il marito violento. Un 23enne, originario dell'Albania, è stato arrestato: dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.