Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Salemi. Omicidio Angela Stefani. Vincenzo Caradonna condannato all'ergastolo. Uccise l'ex compagna e ne fece sparire il cadavere.

Immagine della notizia (Miniatura di Davide Mauro (Codas) su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Vincenzo Caradonna è stato condannato all'ergastolo per aver ucciso l'ex compagna Angela Stefani a Salemi (Trapani), e successivamente, averne nascosto il cadavere. Della donna si erano perse le tracce il 5 febbraio del 2019.

Prima le ricerche per quello che inizialmente sembrava un allontanamento volontario, poi le serrate indagini e le perizie hanno portato gli inquirenti a scoprire delle tracce ematiche nell'abitazione che la vittima condivideva con Caradonna. L'uomo si era difeso sostenendo che il sangue appartenesse a lui, a seguito di una ferita accidentale, ma la scientifica lo ha smentito.

Caradonna, secondo la ricostruzione delle indagini degli inquirenti, avrebbe ucciso Angela nel corso di una violenta discussione culminata in una feroce aggressione in camera da letto. Lui l'avrebbe colpita per ben sei volte con un oggetto contundente.

Dalle testimonianze esaminate nel dibattimento è emerso che l'uomo era un violento e avrebbe picchiato brutalmente anche tutte le sue ex compagne. Ben quattro di loro lo hanno confermato, anche se nessuna aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.