Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Cologno al Serio. Omicidio Zinaida Solonari. La difesa di Maurizio Quattrocchi tenta la carta della perizia psichiatrica.

Immagine della notizia (Miniatura di Giorces su it.wikipedia.org, licenza CC BY 2.5)

L'omicidio avvenne a Cologno al Serio (Bergamo) la sera del 6 ottobre 2019. Il marito, Maurizio Quattrocchi, 47 anni, aspettava il rientro della moglie, Zinaida Solonari, 36 anni, origini moldave, madre di tre figlie, a casa della sorella.

La coppia era in crisi. L'uomo attese all'ingresso, nascondeva un coltello di 18 centimetri con il quale uccise la moglie. Lui, dopo una breve fuga, accerchiato, si costituì. L'altro ieri, 25 marzo 2021, la prima udienza del processo in Tribunale. Il difensore di Quattrocchi ha avanzato la richiesta di una perizia psichiatrica per il suo assistito.

"Si vuol capire come mai un marito innamorato della moglie, gran lavoratore, un buon padre ad un certo punto si è sconnesso. In lui qualcosa si è rotto. Una sorta di corto circuito, uno squilibrio, un impulso psicotico ossessivo".

La replica dell'accusa ha sottolineato come la vittima avesse subito dei maltrattamenti dall'imputato. La corte deciderà se ammettere o meno la richiesta nella prossima udienza.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.