Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Lamezia Terme. Aggredita dal compagno: la donna chiama il 112 e i Carabinieri evitano il peggio. Arresti domiciliari per l'uomo.

Immagine della notizia (Miniatura di Salvatore Migliari su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

Ancora un episodio di violenza di genere. Nella notte di sabato 10 aprile – si legge in un comunicato del Comando Provinciale di Catanzaro – arrivava sull'utenza di pronto intervento 112 della Compagnia di Lamezia Terme la richiesta di aiuto di una donna marocchina la quale, in pieno stato di agitazione, richiedeva l'intervento dell'Arma perché il suo compagno la stava aggredendo verbalmente e fisicamente.

Il tempestivo intervento dei militari di Sambiase ha interrotto l'azione criminosa e violenta dell'uomo. Da subito i Carabinieri giunti sul posto si rendevano conto di essere in presenza di un caso di "codice rosso".

La donna è stata trasportata presso l'ospedale di Lamezia Terme dove, a causa delle lesioni riportate, è stata giudicata guaribile in 10 giorni. Le indagini e gli accertamenti dei militari, sotto la direzione della Procura di Lamezia Terme, si concludevano con l'arresto dell'uomo, disoccupato, il quale è stato trattenuto presso le celle di sicurezza della Compagnia di Lamezia Terme, in attesa del rito per direttissima all'esito del quale gli veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.