Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Vignola. Anziana uccisa dal marito. La vittima soffriva di patologie. L'uomo si è costituito: "Non ero più in grado di vederla soffrire".

Immagine della notizia (Miniatura di Lara Zanarini su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

È accaduto alle prime luci dell'alba di oggi, mercoledì 14 aprile 2021, a Vignola in provincia di Modena. Un uomo di 73 anni ha ucciso la moglie, di 68 anni, soffocandola con un cuscino mentre si trovava al suo fianco, in camera da letto.

È stato proprio l'anziano a mettersi in contatto con i Carabinieri per costituirsi e denunciare il terribile gesto appena commesso. L'uomo è stato subito accompagnato in caserma per essere interrogato.

Il 73enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Sembra che il delitto tra le mura domestiche sia legato allo stato di salute della donna, che soffriva di patologie. L'uomo ha dichiarato ai militari di non essere più in grado di vederla soffrire.

Gli accertamenti sono in corso da parte dei Carabinieri giunti subito sul posto.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.