Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Tropea. Donna ferita da un colpo di pistola. Il gip dispone la custodia cautelare in carcere per il presunto responsabile.

Immagine della notizia (Miniatura di José Luiz Bernardes Ribeiro (Jbribeiro1) su pt.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Il fermo non è stato convalidato, ma il gip ha comunque disposto un'ordinanza cautelare in carcere per il 61enne accusato del tentato omicidio di una donna di 42 anni, avvenuto venerdì scorso a Tropea (Vibo Valentia).

La posizione del presunto responsabile si è ulteriormente aggravata in quanto adesso la Procura gli contesta anche l'incendio dell'auto e le minacce reiterate rivolte alla vittima. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia, l'uomo ha ammesso solo in parte gli addebiti, e cioè di aver sparato alla donna, ma negando l'intento omicida. Ha riferito infatti di volerla soltanto spaventare, affinché fosse la stessa a porre "fine ad alcuni comportamenti persecutori posti in essere nei suoi confronti".

L'uomo ha anche confermato di aver "avuto un rapporto sentimentale con la donna, conclusosi da qualche mese, ma di non aver mai assunto atteggiamenti persecutori nei suoi confronti". Gli accertamenti degli investigatori hanno fatto emergere anche l'inceppamento dell'arma, circostanza che "ha necessariamente interrotto l'iter criminis, che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.