Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Rocchetta. Omicidio Tina Boero. L'autopsia: "La vittima ha tentato di difendersi". Dopo il ricovero, Sartori sarà trasferito in carcere.

Immagine della notizia (Miniatura di Davide Papalini su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Ha tentato di difendersi Tina Boero, 80 anni, la donna uccisa nella notte di lunedì scorso con una ferita mortale alla gola nella propria abitazione di Rocchetta Nervina, nell'entroterra di Ventimiglia, e per il cui delitto è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario il marito Fulvio Sartori, 81 anni.

Per Sartori è stata disposta la custodia cautelare in carcere, detenzione che inizierà quando sarà dimesso dall'ospedale di Imperia dov'è stato ricoverato in seguito al tentato suicidio avvenuto la stessa notte del delitto.

Il corpo della vittima è stato sottoposto all'esame autoptico. L'anziana donna si sarebbe accorta dell'aggressione e avrebbe cercato di parare la coltellata, tanto che ha riportato alcune ferite alle mani, ma non è riuscita a evitare che il marito la colpisse mortalmente.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.