Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Brescia. Omicidio Viktoriia Vovkotrub. Fissata l'udienza preliminare per Kadrus Berisa. Senza rito abbreviato rischia l'ergastolo.

Immagine della notizia (Miniatura di Wolfgang Moroder su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Kadrus Berisa apparirà davanti al giudice per l'udienza preliminare il prossimo mese di giugno, accusato dell'omicidio della sua ex compagna Viktoriia Vovkotrub, avvenuto lo scorso novembre a Brescia.

Fu lo stesso 60enne kosovaro a condurre i militari sul posto dove la 42enne badante ucraina era stata seppellita. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'avrebbe colpita e uccisa nel suo appartamento per poi occultarne il cadavere. L'uomo tuttavia non ha mai confessato il delitto.

L'esito dell'udienza preliminare è scontato, non ha chance di evitare il dibattimento in Corte d'assise, e quindi di percorrere la via del rito abbreviato per beneficiare dello sconto di un terzo di pena. La legge sbarra questa strada a coloro che sono accusati di reati per i quali è prevista la pena dell'ergastolo.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.