Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Sassari. Tre tentativi di violenza sessuale tra giovedì e sabato. Confermata la custodia in carcere per il presunto responsabile.

Immagine della notizia (Miniatura di Benoît Prieur su Wikipedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

È stata confermata la misura cautelare in carcere per Koabr Buhro, accusato di tre tentativi di stupro messi a segno tra giovedì e sabato scorso a Sassari. Il 32enne nigeriano è destinatario di un decreto di espulsione e intimazione a lasciare l'Italia, emessi da prefetto e questore di Nuoro, già condannato per violenze commesse nel nord della penisola.

Due episodi su tre risalgono a sabato mattina. Poco dopo le otto gli agenti della squadra Volanti della Questura sono intervenuti su segnalazione di una ragazza appena aggredita mentre faceva attività sportiva lungo la pista ciclabile che costeggia la Buddi Buddi.

Qualche minuto prima aveva fatto lo stesso con un'altra giovane donna. L'uomo tuttavia si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al gip. Ma secondo gli investigatori della squadra Mobile sarebbe responsabile anche del tentativo di violenza avvenuto giovedì scorso in pieno centro storico ai danni di una barista di 36 anni.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.