Cuneo. Omicidio Mihaela Apostolides. La difesa presenta la richiesta di giudizio abbreviato subordinato a una perizia psichiatrica.

Immagine della notizia (Miniatura di Flesiot su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Il legale di Francesco Borgheresi ha chiesto che il suo assistito venga sottoposto a una perizia psichiatrica. Si tratta del militare di 42 anni che a Cuneo, il 22 maggio dello scorso anno, ha ucciso Mihaela Apostolides, 43 anni, con la quale avrebbe avuto una relazione.

Ieri mattina, in tribunale, si è svolta l'udienza preliminare durante la quale la difesa ha presentato l'istanza di giudizio abbreviato subordinato, appunto, alla perizia psichiatrica e all'acquisizione di una sentenza relativa a condanne per violenze a maltrattamenti di esponenti della comunità "Il Forteto" di Vicchio in provincia di Firenze.

In quel centro Borgheresi visse fino ai 20 anni essendo figlio di una coppia di soci fondatori: è entrato poi a far parte di un'associazione di vittime della Comunità i cui esponenti erano stati ricevuti dal Papa. Il pubblico ministero e l'avvocato di parte civile si sono opposti alla richiesta. Il gup deciderà se accogliere l'istanza nella prossima udienza.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.