S.Paolo Belsito. Omicidio Ylenia Lombardo. Disposta la misura cautelare presso una struttura psichiatrico-giudiziaria per Napolitano.

Immagine della notizia

Il giudice per le indagini preliminari di Nola non ha convalidato il fermo dell'uomo accusato dell'omicidio di Ylenia Lombardo, la 33enne uccisa e ritrovata mercoledì pomeriggio semicarbonizzata, dalla cintola in su, nel suo appartamento a San Paolo Bel Sito (Napoli).

Per l'indiziato il gip ha però disposto una misura cautelare in carcere presso una struttura psichiatrico-giudiziaria, dove sarà sottoposto a 30 giorni di osservazione per valutarne le condizioni psichiche. A renderlo noto è stato l'avvocato del presunto assassino.

L'uomo, già in cura presso un centro di igiene mentale, era stato fermato su disposizione della Procura di Nola, poche ore dopo il ritrovamento del cadavere della vittima, con le accuse di omicidio aggravato e incendio. Durante l'interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.