Pordenone. Accusato di violenza sessuale sulle nipoti minorenni. Un pensionato condannato a 14 anni di reclusione.

Immagine della notizia (Miniatura di Geobia su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Un pensionato, residente in provincia di Pordenone, è stato condannato a 14 anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti delle due nipoti minorenni. La sentenza è stata pronunciata lo scorso 7 maggio dal Tribunale di Pordenone e ne dà notizia la stampa locale.

Secondo quanto è stato accertato, le violenze erano iniziate quando una delle nipoti aveva poco più di 13 anni. Le ragazzine erano state affidate all'anziano affinché vigilasse su di loro e le aiutasse nello svolgimento dei compiti scolastici.

Le vittime avevano denunciato i fatti molti anni dopo il loro accadimento, quando sono diventate maggiorenni.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.