Rho. Svolta nel caso della giovane Tunde Blessing. Arrestato l'ex compagno, accusato di omicidio: l'avrebbe strangolata.

Immagine della notizia (Miniatura di Carlo Dell'Orto (Carlodell) su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

I carabinieri hanno arrestato un operaio ghanese di 34 anni con l'accusa di aver ucciso Tunde Blessing, la 25enne nigeriana che lo scorso 12 maggio è stata trovata senza vita in un'area verde che costeggia una strada a Mazzo di Rho (Milano).

L'uomo è l'ex fidanzato della vittima che, a metà aprile, lo aveva lasciato al termine di una relazione durata poco più di un anno. Per la vittima era stata denunciata la scomparsa il precedente 7 maggio. Quel giorno una sua amica si era presentata alla questura di Novara raccontando di non avere notizie della giovane dal primo pomeriggio del 3 maggio, quando avevano avuto una videochiamata.

L'omicidio sarebbe avvenuto proprio nel pomeriggio del 3 maggio 2021. L'autopsia aveva stabilito il decesso per asfissia, strangolata con un elastico.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.