Monteveglio. Ragazza 16enne trovata morta in una scarpata. Confessa l'amico coetaneo: si tratta di omicidio.

Immagine della notizia

Ha confessato il minore accusato dell'omicidio di Chiara Gualzetti, 16 anni, uccisa a coltellate e trovata morta a circa un chilometro dalla sua abitazione di Monteveglio, in provincia di Bologna.

Si tratta del coetaneo che aveva un appuntamento con la vittima e l'ultimo che l'ha incontrata, e il giovane italiano è stato fermato alle 4.30 di oggi. A suo carico ci sarebbero diversi riscontri oggettivi, oltre alla confessione. Il movente è al vaglio degli inquirenti.

"È l'ultimo che l'ha vista secondo quanto emerge dalla denuncia di scomparsa", fa sapere un inquirente. Di fronte alle domande incalzanti degli inquirenti il giovane non ha retto e ha ammesso di aver colpito più volte l'amica.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.