Minervino di Lecce. Omicidio Sonia Di Maggio. Disposto il giudizio immediato per Salvatore Carfora.

Immagine della notizia (Miniatura di Lupiae su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

È stato disposto il giudizio immediato per Salvatore Carfora, il 38enne di Torre Annunziata (Napoli) che il 1º febbraio scorso uccise a Specchia Gallone, frazione di Minervino di Lecce, la 29enne ex compagna Sonia Di Maggio.

Si aprirà il prossimo mese di settembre il processo davanti alla Corte d'Assise di Lecce. L'uomo lasciò Napoli per raggiungere il Salento, dove si era trasferita la vittima avendo intrapreso una relazione con un giovane del posto. Il malintenzionato raggiunse la 29enne in strada e la colpì con almeno venticinque coltellate.

La Procura contesta l'omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, i futili motivi e lo stalking.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.