Ronchetto di Milano. Omicidio Carla Quattri Bossi. Dobrev Damian Borisov condannato in primo grado a 18 anni di reclusione.

Immagine della notizia (Miniatura di Van Loon su it.wikipedia.org, licenza CC BY 3.0)

È stato condannato a 18 anni di reclusione, di fronte ad una richiesta da parte della Procura di Milano dell'ergastolo, Dobrev Damian Borisov, 23enne di origini bulgare che era a processo per l'omicidio della 92enne Carla Quattri Bossi.

L'anziana venne trovata morta, colpita molte volte alla testa con un barattolo di marmellata, il 5 gennaio del 2020 in una cascina-agriturismo del podere Ronchetto nel quartiere Gratosoglio alla periferia milanese. Il figlio della vittima aveva preso in affido Borisov da minorenne e il ragazzo faceva dei lavori di manutenzione nella cascina in cambio di vitto e alloggio.

La Corte ha escluso l'aggravante dei motivi abietti e futili, contestata assieme a quella della crudeltà e del nesso teleologico, e ha concesso al giovane le attenuanti generiche prevalenti sulle aggravanti. Da qui i 18 anni di carcere con tre anni di libertà vigilata, come misura di sicurezza, a pena espiata.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.