Somma Vesuviana. Donna uccisa dal marito nel parcheggio di un supermercato. L'uomo sospettava una relazione extraconiugale.

Immagine della notizia (Miniatura di LaHistoire su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Era convinto che la moglie intrattenesse una relazione, forse sentimentale, con un suo fornitore, quello che gli consegnava ogni giorno i latticini, e così li ha affrontati e accoltellati: la donna è morta subito mentre l'uomo, 46 anni, è ricoverato in prognosi riservata, in pericolo di vita.

È quanto ipotizzato dai Carabinieri che stanno conducendo le indagini avviate in seguito al ferimento mortale della 63enne Vincenza Tortora, uccisa alle 9.30 di ieri nel parcheggio di un supermercato a Somma Vesuviana, in provincia di Napoli.

Lui, il marito, il 70enne Francesco Nunziata, si è consegnato alla Stazione dell'Arma a Ottaviano qualche ora dopo il fatto e dovrà rispondere di omicidio, tentato omicidio e porto abusivo di arma.

Dai racconti sembra che l'anziano, titolare del supermarket dinanzi al quale è avvenuta la tragedia, avrebbe prima affrontato l'uomo, il 46enne di Sant'Anastasia adesso ricoverato in gravi condizioni presso l'ospedale di Nola e poi la moglie.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.