Borgonovo Val Tidone. Omicidio Damia El Assali. La Corte d'Assise di Piacenza ha condannato Abdelkrim Foukahi all'ergastolo.

Immagine della notizia (Miniatura di Mario Bianchi su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Abdelkrim Foukahi è stato condannato all'ergastolo. Il 40enne originario del Marocco era accusato dell'omicidio della moglie Damia El Assali, trovata senza vita nella sua casa di Borgonovo Val Tidone l'8 maggio 2019.

La sentenza di primo grado è stata pronunciata dalla Corte d'Assise di Piacenza. La pena accoglie in pieno la richiesta del pubblico ministero.

La vittima aveva 45 anni e lavorava alla vetreria di Borgonovo. Era stata uccisa con otto coltellate, probabilmente al culmine di un diverbio. Dopo i fatti il marito si era reso irreperibile insieme ai figli di 2 e 4 anni, venendo rintracciato qualche ora più tardi insieme ai bambini dalle forse dell'ordine.

"È una sentenza giusta – le parole della sorella della vittima -, nessuno ha il diritto di togliere la vita a un'altra persona".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.