Roma Quarticciolo. Donna trovata morta lo scorso 22 giugno. Adrieli era stata aggredita. I Carabinieri indagano per omicidio.

Immagine della notizia (Miniatura di Nicholas Gemini su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Adrieli non era morta per un malore, ma è stata uccisa. Le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Montesacro sulla donna trans trovata morta in un canale al Quarticciolo, circa un mese fa, ora si aprono alla pista dell'omicidio.

Se non è più mistero il come sia morta, adesso per la soluzione del giallo si punta su chi ha ucciso Adrieli quella sera. Come riporta La Repubblica, da giorni i Carabinieri sono impegnati nelle indagini: ascoltano amiche della donna, altre giovani trans e prostitute che potrebbero fornire degli indizi. Per ora, comunque, non c'è nessun indagato.

Adrieli, di origini sudamericane, è stata rinvenuta la mattina dello scorso 22 giugno, in un canale del Quarticciolo, a pochi passi dalla Prenestina. Era stata subito esclusa l'ipotesi della rapina, dal momento che nella sua borsa la giovane aveva con sé venti euro, ma non il cellulare.

È comunque l'autopsia ora a parlare: sul suo corpo sono stati trovati lividi e graffi, segni di un'aggressione. Forse la giovane è stata aggredita da un suo stesso cliente o da un'altra persona. La ferita alla testa potrebbe essere compatibile anche con un colpo di bastone. Spetta ora agli inquirenti ricostruire quanto avvenuto e chi è il responsabile.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.