Bardolino. Omicidio Chiara Ugolini. Domani l'autopsia sulla vittima. Gli inquirenti non escludono l'aggressione a sfondo sessuale.

Immagine della notizia (Miniatura di Bhayer su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

È prevista per domani, 8 settembre, l'autopsia sul corpo di Chiara Ugolini, la 27enne uccisa domenica sera nel suo appartamento a Calmasino di Bardolino (Verona).

Dell'omicidio è accusato Emanuele Impellizzeri, 38enne originario di Catania e vicino di casa della vittima, che si è introdotto nell'appartamento arrampicandosi dal piano inferiore, salendo su un terrazzino. L'uomo, rinchiuso in carcere dopo essere stato fermato in autostrada, ai Carabinieri si sarebbe limitato a dire di aver spinto la ragazza.

L'autopsia permetterà di chiarire se la giovane sia stata colpita alla testa con un corpo contundente durante una colluttazione. La si sarebbe difesa, per questo tra i moventi del delitto gli investigatori non escludono l'ipotesi di un'aggressione a sfondo sessuale che il 38enne avrebbe messo in atto quando si è trovato davanti la vittima.

Il presunto assassino lavorava in una carrozzeria del paese e stava scontando con l'affidamento in prova ai servizi sociali una condanna per due rapine risalenti al 2006.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.