Sennori. Un 42enne spara e ferisce la compagna, poi si suicida impiccandosi. La donna ricoverata in gravi condizioni.

Immagine della notizia (Miniatura di Gianni Careddu (Discanto) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Avrebbe sparato due colpi di pistola alla compagna, poi si è suicidato, impiccandosi. È successo a Sennori in provincia di Sassari.

La vittima si chiama Piera Muresu e ha 48 anni. Dopo essere stata ferita, è fuggita in strada raggiungendo un presidio del 118 in servizio al campo sportivo del paese. Aveva perso molto sangue, ma l'istinto di sopravvivenza le ha dato la forza di trascinarsi per chiedere aiuto, a circa 200 metri dalla casa dove era stata aggredita.

La donna è stata poi trasportata all'ospedale Santissima Annunziata di Sassari, dove adesso è ricoverata in gravissime condizioni. Il suo compagno 42enne, l'idraulico Adriano Piroddu, è stato successivamente trovato dai Carabinieri impiccato nel garage di una casa dei parenti.

I due non convivevano insieme. A monte del terribile fatto di sangue potrebbe esserci una lite degenerata fino all'aggressione con l'utilizzo di un'arma da fuoco di piccolo calibro. Questa l'ipotesi più accreditata al momento, ma gli inquirenti sono ancora al lavoro per l'esatta ricostruzione.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.