Quartucciu. Omicidio Angelica Salis. La vittima uccisa con sei coltellate. Fatale il fendente al collo. Il marito sarà interrogato.

Immagine della notizia (Miniatura di piantisergio su Wikimapia e Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Una coltellata al collo e cinque al torace. Sono quelle inferte da Paolo Randaccio, 67 anni, alla moglie Angelica Salis, la 60enne uccisa giovedì scorso nell'abitazione dove la coppia viveva, a Quartucciu in provincia di Cagliari.

Lo ha accertato l'autopsia effettuata dal medico legale su disposizione della Procura. Nelle prossime ore Randaccio sarà ascoltato durante l'interrogatorio di convalida del fermo. L'accusa è quella di omicidio volontario.

Secondo quanto trapela, l'uomo avrebbe raccontato ai primi soccorritori entrati nella casa che durante una lite avrebbe strappato dalle mani della moglie il coltello con il quale l'ha poi uccisa. Era stato proprio lui a telefonare al 112.

Un particolare questo che, però, non avrebbe ripetuto agli investigatori quando è stato portato nella caserma dei Carabinieri di Quartu, preferendo rimanere in silenzio.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.