Vicenza. Omicidio Alessandra Zorzin a Montecchio. Il presunto killer si è suicidato durante la fuga. Indagini sul movente del delitto.

Immagine della notizia (Miniatura di Micronautilus su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Un solo colpo al volo, sparato da vicino, togliendole ogni possibilità di salvarsi. Così nella giornata di ieri, 15 settembre 2021, è stata uccisa Alessandra Zorzin, 21 anni, sposata e mamma di una bambina di 2 anni.

L'ennesimo femminicidio si è consumato a Montecchio Maggiore, nel Vicentino, e il sospetto killer, un uomo ricercato per tutta la giornata, in serata si è tolto la vita. Si tratta di Marco Turrin, guardia giurata padovana di 38 anni.

Turrin si è suicidato nella sua auto, in zona Vicenza Ovest, stretto dalle ricerche delle forze dell'ordine. Dell'uomo, sulla base di alcune testimonianze, i Carabinieri hanno saputo che era un frequentatore abituale della casa della vittima. Avrebbe avuto una pistola per ragioni di lavoro.

Il movente dell'omicidio non è ancora chiaro. Anche del passato di Turrin per il momento si sa poco: è emerso però che nel 2005 era finito al centro delle cronache per un fatto legato a un'arma da fuoco. Aveva 23 anni quando, in auto con la fidanzata nel Padovano, dalla pistola d'ordinanza, probabilmente sistemata senza sicura, partì un colpo che lo ferì di striscio. Una vicenda che non è stata mai del tutto chiarita.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.