Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Castegnato. Omicidio Elena Casanova. I primi risultati dell'autopsia: Almeno 16 martellate. Un delitto di brutale violenza.

Immagine della notizia (Miniatura di Moliva su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Castegnato. Omicidio Elena Casanova. I primi risultati dell'autopsia: Almeno 16 martellate. Un delitto di brutale violenza.

Un omicidio di brutale violenza quello di Elena Casanova, la 49enne uccisa dall'ex compagno Ezio Galesi a Castegnato lo scorso 20 ottobre. Sarebbero state almeno 16 le martellate inferte dall'uomo sulla ex compagna, secondo quanto emerge dalla prima relazione del medico legale che ha effettuato l'autopsia sul corpo della vittima.

Il gip nei giorni scorsi ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare in carcere di Galesi. L'operaio metalmeccanico il 20 ottobre, dopo avere passato il pomeriggio al bar a bere al termine del turno in fabbrica, intorno alle 18,30 aveva incrociato la ex in uno store e l'aveva seguita fino a casa. Quando Elena ha posteggiato la sua macchina, Galesi le ha infranto il finestrino a martellate, l'ha estratta di peso dall'abitacolo e l'ha colpita a ripetizione finché non è morta.

Poi ha atteso le forze dell'ordine. "Volevo ucciderla. L'ho vista al negozio e ho avuto un raptus. Lei mi prendeva in giro", le sue parole la notte seguente al pm. Un racconto però non confermato al gip nel corso dell'interrogatorio: ha preferito il silenzio.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.