Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Bergamo. Cristian Locatelli condannato a 18 anni: La compagna Viviana Caglioni morta in conseguenza dei maltrattamenti.

Immagine della notizia (Miniatura di Steffen Schmitz (Carschten) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Bergamo. Cristian Locatelli condannato a 18 anni: La compagna Viviana Caglioni morta in conseguenza dei maltrattamenti.

Il pm aveva chiesto la condanna all'ergastolo, mentre l'avvocato difensore l'assoluzione e, in subordine, la riqualificazione del reato in omicidio preterintenzionale. Ieri mattina, 29 ottobre 2021, Cristian Michele Locatelli, 42 anni, è stato condannato a 18 anni di reclusione per la morte della fidanzata Viviana Caglioni.

Per i giudici della Corte d'Assise la vittima sarebbe morta in conseguenza dei maltrattamenti subiti. La vittima era deceduta all'inizio di aprile del 2020 dopo aver trascorso una settimana in coma nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII. Arrivata al pronto soccorso, presentava segni di violenza al volto, all'inguine, all'addome, al viso e alla nuca.

Per gli inquirenti era deceduta proprio a causa delle botte dell'imputato (in carcere da allora) con il quale conviveva nel quartiere di Valverde. Per la difesa, invece, Locatelli non sarebbe un omicida e non aveva motivi per ucciderla. L'imputato sosteneva che Viviana fosse morta dopo essere caduta dalle scale perché, ubriaca, aveva sbattuto la testa contro un mobile.

Una versione opposta a quella resa dallo zio della ragazza, Giampiero Roncoli, che ha raccontato di un pestaggio a calci e pugni che sarebbe terminato con un colpo violento alla nuca, che ha fatto cadere a terra la donna, lasciandola priva di sensi.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.