Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Trieste. Continuano le indagini sul caso di Liliana Resinovich. La prossima settimana l'autopsia per attribuire l'identità al cadavere.

Immagine della notizia (Miniatura di Twice25 & Rinina25 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Trieste. Continuano le indagini sul caso di Liliana Resinovich. La prossima settimana l'autopsia per attribuire l'identità al cadavere.

Verranno eseguite al più presto una tac integrale e un completo accertamento autoptico sul corpo di donna rinvenuto mercoledì pomeriggio nel parco dell'ex Opp di Trieste. Solo quegli studi potranno confermare se la salma è quella di Liliana Resinovich.

La 63enne è scomparsa lo scorso 14 dicembre dalla sua abitazione nel rione di San Giovanni, in linea d'aria non troppo distante dal luogo del ritrovamento. Gli incarichi medico-legali sono stati conferiti dalla Procura triestina e lunedì prossimo dovrebbero essere svolti gli accertamenti.

Come è facilmente intuibile, i risultati delle analisi saranno determinanti per orientare la successiva attività investigativa e verificare tutti i profili penalmente rilevanti della vicenda.

Valutato l'interesse suscitato nei mezzi d'informazione per la vicenda della scomparsa della ex dipendente regionale e per il relativo procedimento penale aperto, la Procura di Trieste ha ritenuto opportuno inviare periodicamente sintetici comunicati stampa sull'andamento delle indagini, onde fornire notizie attendibili assicurando parità di trattamento fra i diversi mezzi d'informazione e nel contempo onde contribuire a fugare le tante illazioni che finora sono apparse qua e là sulla vicenda.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍