Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Latina. Ripetuti maltrattamenti e abusi sulla figlia minorenne. La giovane trova il coraggio di denunciare. Arrestato il padre.

Immagine della notizia (Miniatura di Pietro su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Latina. Ripetuti maltrattamenti e abusi sulla figlia minorenne. La giovane trova il coraggio di denunciare. Arrestato il padre.

Una storia di maltrattamenti che ha visto ancora come protagonista una donna, una giovane di Latina, che ha raggiunto la maggiore età recentemente. Tuttavia, quando era minorenne, sarebbe stata maltrattata e abusata per circa due anni dal padre.

Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Latina. I risultati investigativi hanno permesso di appurare lo stato di disagio vissuto dalla ragazza negli anni scorsi. Secondo le ricostruzioni, la giovane è stata vittima, nell'arco temporale tra il 2018 e il 2020, di continui episodi di violenza da parte del genitore, il quale l'ha maltrattata sia fisicamente che psicologicamente. In due occasioni l'ha presa con la forza attraverso dei rapporti intimi contro la sua volontà.

Non solo. Per poter esercitare su di lei uno stato di terrore, l'ha minacciata ripetutamente, inviandogli dei messaggi con il telefonino, arrivando a dirle che avrebbe usato l'acido per sfigurarla nel caso in cui avesse rivelato di quella relazione a qualcuno.

Tuttavia la vittima, che si è tenuta dentro di sé questo segreto di due anni vissuti in un modo orribile, nei giorni scorsi ha trovato il coraggio di denunciare e recarsi negli uffici della Questura di Latina per raccontare la sua terribile vicenda.

Il gip di Latina ha disposto, su proposta della Procura, l'arresto del presunto responsabile accusato dei reati di maltrattamenti e abusi ripetuti nei confronti della figlia, per la quale è stato disposto, come si usa fare in questi casi, il ricovero per motivi di sicurezza in una località protetta. L'indiziato sarà convocato dal giudice per ascoltare la propria versione dei fatti.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.