Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Reggio Emilia. Omicidio Saman Abbas. Lo zio Danish al gip: "Mia nipote si confidava con me. Le dissi che l'avremmo protetta".

Immagine della notizia (Miniatura di Giuliani Claudio su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Reggio Emilia. Omicidio Saman Abbas. Lo zio Danish al gip: "Mia nipote si confidava con me. Le dissi che l'avremmo protetta".

Dopo l'interrogatorio di Danish Hasnain, la Procura di Reggio Emilia ha avviato gli accertamenti sulle affermazioni del 34enne accusato di essere l'esecutore materiale dell'omicidio della nipote Saman Abbass, scomparsa lo scorso 1º maggio da Novellara e mai più ritrovata.

Nel corso dell'interrogatorio, effettuato in videocollegamento dal carcere, l'uomo si è dipinto come una figura in completa antitesi con quella di un assassino. Ha detto di essere stato il confidente della nipote nel periodo tribolato dei contatti per il matrimonio combinato con un cugino in Pakistan. C'era già stata una cerimonia di fidanzamento nel paese d'origine, con scambio di gioielli e mobili acquistati.

Ma la 18enne avrebbe raccontato allo zio di non volersi trasferire in Pakistan. Lui l'avrebbe rassicurata, dicendole che il neo sposo si sarebbe convinto a tornare con lei qui e che se non si fosse comportato bene con lei l'avrebbero protetta. Poi, Saman si è innamorata del giovane connazionale residente nel Lazio e si è ribellata pubblicamente. Una ribellione che, gli inquirenti ne rimangono convinti, Danish e altri quatto componenti della famiglia, avrebbero punito con il delitto.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.