Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Vigevano. Il corpo senza vita di Sara Lemlem Ahmed trovato in un cantiere abbandonato. Era scomparsa dallo scorso 4 dicembre.

Immagine della notizia (Miniatura di Magagnini Carlo Alberto su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Vigevano. Il corpo senza vita di Sara Lemlem Ahmed trovato in un cantiere abbandonato. Era scomparsa dallo scorso 4 dicembre.

Il corpo senza vita di Sara Lemlem Ahmed, 40 anni, è stato ritrovato lo scorso 9 febbraio nel vano ascensore di un palazzo in costruzione a Vigevano in provincia di Pavia. La donna era scomparsa dal 4 dicembre 2021.

Sul caso sono in corso le indagini della Procura pavese. Non è ancora confermato se si tratti di omicidio o suicidio, ma gli inquirenti non escludono alcuna pista. La vittima, originaria dell'Eritrea, viveva ad Amstelveen, nei Paesi Bassi, fino a qualche anno fa. Poi si era trasferita a Vigevano, dopo aver conosciuto online su un sito di incontri l'attuale compagno Corrado Mannato.

Secondo le ricostruzioni, la 40enne all'estero era ospite di una famiglia locale, ma quando lasciò il paese per trasferirsi in Italia non disse nulla ai conoscenti olandesi. Con alcuni di loro avrebbe anche avuto un debito di qualche migliaia di euro, mai saldato. La relazione con Mannato in Italia sarebbe durata circa 3 anni. Lo scorso 4 dicembre i due avrebbero abuto un litigio.

Lei avrebbe voluto ritornare nei Paesi Bassi mentre lui voleva restare a Vigevano. La donna era uscita di casa a piedi, senza portare con sé né il cellulare, né i documenti. Da allora non aveva fatto più ritorno nell'abitazione. Il compagno aveva così denunciato la scomparsa.

Gli investigatori hanno disposto l'autopsia sul corpo ritrovato mercoledì scorso per accertare le cause della morte.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.