Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Lentini. Caso Naima Zahir. Il marito intervistato a Ore 14 su Rai 2: "Avrà fatto tutto da sola. Ho pulito le tracce di sangue"...

Immagine della notizia (Miniatura di Antreus93 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Lentini. Caso Naima Zahir. Il marito intervistato a Ore 14 su Rai 2: "Avrà fatto tutto da sola. Ho pulito le tracce di sangue"...

È uscito di casa, assieme al figlio, lui per andare in una pizzeria e il giovane a prendere dell'acqua in un supermercato. Quando un'ora dopo è rientrato nell'abitazione, ha trovato la moglie sul letto, le ha tolto il coltello dal collo e ha tentato di rianimarla, ma era già morta. Con uno straccio ha pulito la pozza di sangue nella stanza.

È la ricostruzione fornita al programma Ore 14 su Rai 2 da Massimo Cannone, il tappezziere di 45 anni marito di Naima Zahir, la 45enne trovata senza vita, la sera di sabato 12 marzo, nella loro abitazione a Lentini in provincia di Siracusa.

"Secondo me ha fatto tutto da sola, poi non lo so..." - ha affermato Cannone. "Quando sono entrato le ho tolto il coltello dal collo, uno di quelli che abbiamo in cucina, e ho cercato di darle aiuto. La porta di casa non era stata forzata. Ho preso un mocio e ho pulito il sangue per terra".

"È vero che mi hanno indagato - ha confermato il 45enne - mi hanno anche sequestrato tutti gli abiti, ma sono libero e mercoledì c'è l'autopsia. Perché non chiamato un'ambulanza? Perché era morta. Non sapevo quello che facevo, il quel momento il mio cervello è andato in tilt. Problemi in famiglia? Mai avuti in 25 anni di matrimonio, e mai tra noi".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.