Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Castelnovo Sotto. Omicidio Tiziana Gatti. Il dramma del marito: "Non meritava questa fine. Non perdonerò mai Osborne".

Immagine della notizia (Miniatura di Bruco17 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Castelnovo Sotto. Omicidio Tiziana Gatti. Il dramma del marito: "Non meritava questa fine. Non perdonerò mai Osborne".

Ha rischiato di essere testimone diretto del delitto, Giovanni Melli, per tutti "Vanni", ieri mattina nella casa della figlia a Castelnovo di Sotto (Reggio Emilia). "Sono arrivato – racconta l'uomo al Resto del Carlinoquando sul posto erano appena giunti i Carabinieri e l'ambulanza. Ogni mattina era mia moglie a recarsi per prima a prendere i nipotini. Io la raggiungevo poco dopo".

Ha scoperto il dramma all'improvviso. La moglie, Tiziana Gatti, è stata accoltellata e uccisa dal genero Osborne Tukpeh Antwi. "Non ce l'aspettavamo. Il compagno di mia figlia non era mai stato violento. Ultimamente alzava ogni tanto la voce con mia figlia. Ma nulla di più. Non c'erano situazioni di cui aver paura. E invece...".

Poi aggiunge: "Negli ultimi tempi il rapporto tra Osborne e mia figlia si era incrinato. Gli abbiamo spiegato che era meglio la separazione, in modo amichevole. La pratica era già a buon punto. Lui avrebbe dovuto lasciare l'abitazione: stavamo attendendo dal tribunale la lettera col relativo provvedimento".

Il signor Giovanni non riesce a capire cosa abbia potuto scatenare l'ira di Osborne verso la signora Tiziana. "Forse una parola interpretata male potrebbe aver provocato la sua reazione. Non so...". Ora la preoccupazione è rivolta ai due bambini: "Dobbiamo stare loro molto vicini..."

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.