Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Castelnovo Sotto. Omicidio Tiziana Gatti. Convalidato l'arresto di Osborne, ma si aspettano maggiori risposte dall'autopsia.

Immagine della notizia (Miniatura di Bruco17 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Castelnovo Sotto. Omicidio Tiziana Gatti. Convalidato l'arresto di Osborne, ma si aspettano maggiori risposte dall'autopsia.

Si giocherà probabilmente sulla dinamica della morte di Tiziana Gatti il destino processuale di Tukpeh Osborne: il 36enne ha ammesso l'aggressione ai danni della madre della compagna. Un omicidio avvenuto a Castelnovo Sotto lunedì scorso. L'arresto dell'uomo è stato convalidato dal gip al termine dell'interrogatorio di garanzia.

L'accaduto non presenta grandi punti oscuri, ma il fatto che Tukpeh Antwi Osborne abbia in pratica ammesso l'aggressione mortale nei confronti della suocera, mamma della compagna dalla quale si stava separando, non vuol dire che tutti i tasselli abbiano trovato il loro posto. L'autopsia sarà fondamentale e dai risultati dell'esame dipenderà non solo la strategia difensiva, ma pure lo stesso capo d'imputazione. Tecnicamente infatti non è escluso che l'accusa a carico del 36enne possa essere modificata in omicidio preterintenzionale.

L'uomo sostiene di non aver utilizzato il pugnale, ma di aver spinto la donna sulle scale che poi ha battuto la nuca. Da lì la ferita d'arma da taglio. Sarà dunque da valutare la prima ipotesi dell'uso di una katana per colpire l'anziana. L'accusa valuterà come elementi importanti anche la stazza e l'età di Tukpeh rispetto alla signora Tiziana.

Per ora comunque il 36enne è accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dal fatto di aver agito davanti a un minore, in questo caso il suo figlioletto di 5 anni. Non è stato tuttavia chiarito con certezza quanto la compagna e il bimbo abbiano visto.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.