Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Cassazione. Omicidio Arietta Mata a Castelfranco Emilia. Definitivi i 20 anni di reclusione per Pasquale Concas.

Immagine della notizia (Miniatura di Mister No su Panoramio e Wikimedia Commons, licenza CC BY 3.0)

Cassazione. Omicidio Arietta Mata a Castelfranco Emilia. Definitivi i 20 anni di reclusione per Pasquale Concas.

La Cassazione ha cristallizzato ciò che ormai era evidente da tempo: Pasquale Concas ha ucciso Arietta Mata e per questo motivo dovrà scontare 20 anni di reclusione, la stessa pena già decisa dalla Corte d'Appello di Bologna.

I magistrati della Suprema Corte hanno rigettato il ricorso presentato dagli avvocati difensori, confermando la sentenza pronunciata in secondo grado per l'omicidio della ragazza di 23 anni, originaria dell'Ungheria, trovata morta nel gennaio 2018 sulla ferrovia di Castelfranco Emilia.

I giudici hanno motivato la condanna nei confronti del 52enne, nativo di Villagrande ma cresciuto a Tortolì, descrivendolo come "cinico e crudele vista la modalità del delitto: ha ucciso una ragazza di soli 23 anni con brutalità, sottoponendo il cadavere a uno scempio al fine di simularne il suicidio".

L'uomo è anche indagato per la morte di un'altra donna. Si tratta dell'avvocata Elena Morandi, trovata senza vita all'interno della sua abitazione a Modena, nel settembre 2017. Dall'autopsia erano emerse fratture ed ecchimosi di natura contusiva e traumatica che si erano verificate in rapida successione. Gli inquirenti avevano dimostrato come la vittima, trovata esanime in bagno, non cercasse una via di salvezza dal fuoco, appiccato poco dopo, ma dal suo assassino.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.