Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Caccamo. Omicidio Roberta Siragusa. I familiari di Pietro Morreale si avvalgono della facoltà di non rispondere in Tribunale.

Immagine della notizia (Miniatura di Phyrexian su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Caccamo. Omicidio Roberta Siragusa. I familiari di Pietro Morreale si avvalgono della facoltà di non rispondere in Tribunale.

I genitori e la sorella di Pietro Morreale, il giovane accusato di avere ucciso la fidanzata, Roberta Siragusa, la notte del 24 gennaio del 2021 a Caccamo (Palermo), si sono avvalsi della facoltà di non rispondere nel corso dell'ultima udienza in Tribunale.

Alla Corte d'Assise di Palermo erano presenti il padre Ivan Morreale, la madre Antonina Zoida e la sorella Chiara Morreale, che hanno rivisto dopo un anno i volti della mamma, del padre e del fratello della vittima.

Anche Pietro Morreale era in aula. Su richiesta del legale difensore, sono stati acquisiti i verbali delle testimonianze rese lo stesso 24 gennaio, subito dopo il ritrovamento del corpo di Roberta. Gli avvocati di parte civile invece hanno chiesto di potere rivolgere alcune domande per chiarire diversi aspetti.

I familiari dell'imputato sono stati invitati a sedere al banco dei testimoni. Tuttavia i genitori e la sorella si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. "Avremmo chiesto come mai non hanno subito chiamato i Carabinieri appena Pietro ebbe a raccontare l'accaduto la mattina del ritrovamento del cadavere di Roberta", riferiscono i parenti della vittima.

"Abbiamo anche costatato che non è stato manifestato dai familiari di Pietro cenno di cordoglio e dispiacere per la morte di Roberta".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.