Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Brescia. Omicidio Viktorija Vovkotrub. Le motivazione della condanna all'ex compagno: "Uccisa per un rigurgito di gelosia".

Immagine della notizia (Miniatura di Wolfgang Moroder su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Brescia. Omicidio Viktorija Vovkotrub. Le motivazione della condanna all'ex compagno: "Uccisa per un rigurgito di gelosia".

"L'uccisione di Viktoriia Vovkotrub è stata causata da un rigurgito di gelosia, alimentata in qualche misura dal comportamento incauto della vittima che si è recata nell'abitazione dell'imputato a dispetto dei segni premonitori che ella stessa e le persone che le stavano vicino avevano colto".

Lo scrivono i giudici della Corte d'Assise di Brescia nelle motivazioni della condanna a 20 anni di carcere pronunciata nei confronti di Kadrus Berisa, che nel 2020 uccise con 14 coltellate la ex convivente, Viktoriia, badante di origini ucraine, seppellendo poi il cadavere nell'ex bocciofila in via Divisione Acqui.

"La sera del fatto - si legge negli stralci della sentenza, riportati dal Giornale di Brescia - l'evoluzione inaspettata e illogica degli accadimenti tra persone immerse in una bolla alcolica induce a stemperare sia l'aspetto della provocazione di cui la vittima non si è probabilmente neppure resa conto, che quello della motivazione dell'azione omicida, consumata tra persone in quel momento scollegate dalla realtà e dovuta, da parte dall'imputato, principalmente alla erosione dei freni inibitori causata dalla ubriachezza", scrive il presidente della Corte d'Assise Roberto Spanò. Il verdetto aveva escluso l'aggravante della premeditazione.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.