Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Macchia di Giarre. Donna di 32 anni trovata morta in casa. Sarebbe deceduta per cause violente. I Carabinieri hanno ascoltato il marito.

Immagine della notizia (Miniatura di Remtene su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Macchia di Giarre. Donna di 32 anni trovata morta in casa. Sarebbe deceduta per cause violente. I Carabinieri hanno ascoltato il marito.

Il corpo senza vita di un donna di 32 anni, Debora Pagano, è stato rinvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 10 luglio 2022, in un'abitazione nel cuore del centro storico di Macchia, frazione del comune siciliano di Giarre in provincia di Catania.

La 32enne, originaria di Letojanni (Messina), sposata e madre di una bambina, sarebbe morta da almeno uno o due giorni. A segnalare la presenza del cadavere è stato il marito della giovane donna. La vittima si trovava esanime all'interno dell'abitazione.

I Carabinieri della Compagnia di Giarre hanno ascoltato il marito. La Procura di Catania starebbe valutando la sua posizione. Non si esclude alcuna ipotesi, tuttavia, dai primi esami, sembra che il decesso sia avvenuto per cause violente.

La notizia della morte della 32enne è giunta ieri sera a Letojanni, dove risiede la madre che gestisce un negozio di fiori sul lungomare. La donna, a quanto si è appreso, in questi giorni teneva con sé la nipotina e appena ha avuto la notizia della scomparsa della figlia è stata colta da un malore. È stata trasferita all'ospedale di Taormina per accertamenti.

Sono in corso le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura di Catania, per accertare con maggior dettaglio la dinamica dell'accaduto.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍