Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Macchia di Giarre. Debora Pagano trovata morta in casa: Il marito fermato e condotto in carcere con l'accusa di omicidio.

Immagine della notizia

Macchia di Giarre. Debora Pagano trovata morta in casa: Il marito fermato e condotto in carcere con l'accusa di omicidio.

Una donna di 32 anni, Debora Pagano, è stata trovata morta all'interno della sua abitazione di Macchia di Giarre (Catania). Ad avvisare i Carabinieri sarebbe stato il marito, Leonardo Fresta, 40 anni, che è stato fermato per omicidio.

La notizia è stata confermata dal legale dell'uomo, Salvatore La Rosa. Il penalista ha sottolineato che "l'autopsia non è stata ancor fissata" e che "dall'esame autoptico potranno emergere risultati che potrebbero ribaltare la tesi dell'accusa".

L'avvocato ha sottolineato: "Il mio assistito ha trovato la moglie morta a casa venerdì sera, ma ha avvertito il 118 soltanto ieri. È rimasto due giorni sotto choc senza riuscire a capire cosa fosse successo e neppure lui sa spiegare bene il pèrchè. Per quello che risulta a noi - ha riferito il legale - la famiglia non aveva problemi e nessun contrasto c'era stato tra i due coniugi, che vivevano una relazione tranquilla".

Non si conoscono ancora le cause del decesso, che sarebbe avvenuto almeno 24 ore prima del rinvenimento. I militari della compagnia di Giarre stanno conducendo le indagini coordinate dalla Procura di Catania. Il corpo della giovane donna, madre di una bimba che si trovava ospite a casa dei nonni a Letojanni (Messina), è stato trasferito presso l'obitorio dell'ospedale Cannizzaro dove verrà eseguita l'autopsia che stabilirà le cause del decesso.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍