Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Carrù (Cuneo). Il primo memorial dedicato a Deborah Ballesio, vittima di femminicidio nel 2019 a Savona.

Immagine della notizia (Miniatura di Pmk58 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Carrù (Cuneo). Il primo memorial dedicato a Deborah Ballesio, vittima di femminicidio nel 2019 a Savona.

Al Poligono di tiro di Carrù (Cuneo) si è tenuto il primo Memorial dedicato a Deborah Ballesio, la donna originaria della Valbormida in provincia di Savona uccisa a colpi di pistola dall'ex marito Domenico Massari la sera del 13 luglio di tre anni fa in un locale del capoluogo ligure.

Deborah era molto legata a Carrù proprio per la sua situazione personale che l'aveva portata a denunciare per ben 19 volte l'ex coniuge per minacce e stalking e, per difesa personale, aveva chiesto e ottenuto il rilascio del porto d'armi diventando segretaria e istruttrice di tiro nel Carrù Shooting Club. In questa sede si era impegnata a insegnare alle donne, in collaborazione con il Comune di Carrù, le tecniche di autodifesa utilizzando anche lo spray al peperoncino.

A rendere omaggio a Deborah anche l'Europarlamentare Gianna Gancia, in prima linea per contrastare il triste fenomeno sempre più dilagante del femminicidio. "Siamo qui per ricordare una grande donna - ha dichiarato l'europarlamentare - un'imprenditrice solare e sempre sorridente che nonostante le tante denunce contro l'ex marito è stata freddata senza pietà davanti agli occhi di amici e conoscenti. Siamo qui per portare il suo nome come esempio contro la violenza sulle donne e per sensibilizzare tutti contro questa triste piaga sociale."

Come portavoce della Liguria è intervenuto il Vice Presidente della Regione Liguria, Alessandro Piana: "Purtroppo sono sempre in aumento in Europa e soprattutto in Italia i casi di violenza, il sistema giudiziario è colpevolmente assente malgrado le tante denunce delle vittime. Questa giornata è un modo per mantenere vivo il ricordo di queste donne e per mantenere sempre accesi i riflettori su questo fenomeno".

E a portare una testimonianza la Consigliera di Parità Regione Piemonte Anna Mantini: "Deborah l'ho conosciuta e l'ho frequentata in occasione di una serata dedicata alla difesa personale, aveva invitato diverse donne e aveva, tra le tante cose, insegnato anche a utilizzare lo spray al peperoncino, sembrava serena e per niente preoccupata o impaurita ma trasmetteva una forte volontà di insegnare a tutte noi di autodifenderci".

Il Memorial è stato aperto con un'introduzione del Consigliere Comunale del Comune di Carrù, Efrem Biaritz: "Deborah Ballesio era molto legata al nostro territorio e aveva presentato all'amministrazione comunale diverse attività proprio inerenti al corso di autodifesa femminile, era una donna attiva e piena di interessi e idee".

La commemorazione sì è conclusa con la lettura della preghiera del Patrono protettore dei tiratori San Gabriele Possenti.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍