Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Campi Bisenzio. Anziana uccisa dal marito. Nessuna esigenza cautelare per l'87enne: "Ha agito per disperazione".

Immagine della notizia

Campi Bisenzio. Anziana uccisa dal marito. Nessuna esigenza cautelare per l'87enne: "Ha agito per disperazione".

Convalidato l'arresto per l'anziano di 87 anni arrestato lo scorso sabato 9 luglio per aver ucciso la moglie nel sonno a Campi Bisenzio (Firenze). L'uomo è tornato comunque in libertà. Secondo il giudice Piergiorgio Ponticelli "esistono gravi indizi di colpevolezza, ma nessuna esigenza cautelare".

Il pensionato ha ucciso la moglie che da anni combatteva con la malattia nel loro appartamento. L'anziano 87enne, anch'esso gravemente malato, è difeso dall'avvocata Claudia Scoppini e si trova ancora ricoverato in ospedale.

A dare l'allarme è stata la badante che viveva con la coppia ed era andata a svegliarli, come ogni mattina. Su letto, ha trovato l'anziana di 83 anni, ormai morta. Accanto a lei, il marito, aveva delle ferite, che si era probabilmente procurato per togliersi la vita.

"L'uomo risulta aver agito in modo violento, ma - scrive il gip - era dominato dall'esasperazione e dalla disperazione per le condizioni di salute della moglie e le proprie, che riteneva potessero impedire di assistere la coniuge in un prossimo futuro". Non esiste alcuna esigenza cautelare per il gip: non il pericolo di fuga, né il rischio di inquinamento probatorio, tanto meno quello che torni a uccidere.

Dopo l'omicidio, l'uomo - si legge nell'ordinanza - "è rimasto nell'abitazione con la badante per diverse ore senza compiere alcunché di violento, di aggressivo o di illecito nei confronti della donna. Ha tentato di uccidersi aspettando la fine sul letto vicino al cadavere della moglie sperando di morire per dissanguamento".

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍