Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Catania. Picchiata in casa dal marito. La vittima chiama il 112 e lo denuncia. Un 44enne arrestato e condotto in carcere.

Immagine della notizia (Miniatura di Luca Aless su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Catania. Picchiata in casa dal marito. La vittima chiama il 112 e lo denuncia. Un 44enne arrestato e condotto in carcere.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato in flagranza di reato un 44enne catanese in quanto gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia.

Nella scorsa serata i Carabinieri sono intervenuti in un'abitazione della città, a seguito di richiesta di aiuto pervenuta tramite il 112 Numero Unico di Emergenza, da parte di una donna 41enne che ha riferito di essere vittima di un'aggressione in casa in presenza delle figlie minori ad opera del marito.

I militari, intervenuti presso l'abitazione, hanno trovato in evidente stato di alterazione il 44enne, il quale, nonostante la loro presenza, continuava con veemenza ad assumere un comportamento aggressivo nei confronti della moglie. Quest'ultima non sembrerebbe essere l'unico bersaglio dell'uomo che avrebbe continuato imperterrito ad aggredire verbalmente anche la suocera.

L'uomo, invitato più volte dai Carabinieri a cercare di rasserenarsi, ha continuato comunque a rivolgersi alla coniuge con piglio di sfida, preannunciandole che l'avrebbe pagata cara. In uno sfogo emotivo e liberatorio la moglie del 44enne, insieme alla madre, avrebbe implorato più volte i militari di non lasciarle sole, decidendo infine di denunciare il marito.

La donna ha quindi raccontato ai militari che i maltrattamenti, patiti da più di 7 anni, avrebbero ingenerato in lei disagio, paura e sottomissione tali da indurla a non denunciare il compagno anche per il timore di ripercussioni nei suoi confronti e delle figlie minori.

Per la donna si sono rese necessarie le cure mediche presso l'Ospedale Garibaldi Centro per contusioni in sedi multiple. Il 44enne è stato arrestato dai Carabinieri e tradotto, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, presso la casa circondariale di Caltagirone, ove permane all'esito dell'udienza di convalida.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍