Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Caccamo. Omicidio Roberta Siragusa. Chiesta la condanna all'ergastolo per Pietro Morreale. Il pm: "Fu uccisa, non si era suicidata".

Immagine della notizia (Miniatura di Phyrexian su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 4.0)

Caccamo. Omicidio Roberta Siragusa. Chiesta la condanna all'ergastolo per Pietro Morreale. Il pm: "Fu uccisa, non si era suicidata".

Il pm di Termini Imerese, Giacomo Barbara, ha chiesto la pena dell'ergastolo per Pietro Morreale, il giovane di 20 anni accusato di avere ucciso la fidanzata 17enne Roberta Siragusa la notte tra il 23 e il 24 gennaio dell'anno scorso a Caccamo (Palermo).

Secondo il magistrato la prova della colpevolezza dell'imputato è stata raggiunta con certezza. Il pm nel corso dell'udienza ha ripercorso tutte le fasi che hanno portato alla morte della giovane, il cui corpo parzialmente carbonizzato dalle fiamme fu fatto trovare dallo stesso ex fidanzato che davanti agli inquirenti ha invece sostenuto la tesi del suicidio.

"Lui era all'interno dell'auto con Roberta" - ha detto il pm. "Lui era a guidare l'auto quando arrivava al Campo Sportivo. Lui era a trascinare il corpo in fiamme di Roberta e a nasconderlo nel dislivello scosceso. Lui era a spostare l'autovettura e a tentare di telefonare ad altri amici mentre il corpo di Roberta era ancora in fiamme".

"Lui era ad allontanarsi dal Campo Sportivo a bordo della sua auto, lasciando il corpo bruciato e senza vita di Roberta nascosto nel dislivello scosceso..." - continua il pm. "Dobbiamo quindi chiederci: è stato lui a dare fuoco a Roberta dopo averla colpita più volte al capo?". Per l'accusa non ci sono dubbi che la morte di Roberta Siragusa sia un omicidio e non un suicidio.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍