Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Acireale. Caso Agata Scuto, scomparsa nel 2012 e mai ritrovata. Rosario Palermo a giudizio per omicidio e occultamento di cadavere.

Immagine della notizia (Miniatura di Gorup de Besanez su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Acireale. Caso Agata Scuto, scomparsa nel 2012 e mai ritrovata. Rosario Palermo a giudizio per omicidio e occultamento di cadavere.

Il Gup di Catania ha rinviato a giudizio per omicidio e occultamento di cadavere il 61enne Rosario Palermo, accusato di avere ucciso la figlia della sua allora compagna per evitare che si scoprisse che la giovane, con la quale avrebbe avuto una relazione segreta, era rimasta incinta. La ragazza, che aveva 22 anni, è scomparsa di casa dal 4 giugno del 2012. Il suo corpo non è stato mai ritrovato.

Imputata nel procedimento, per favoreggiamento personale, anche Rita Sciolto, un'altra ex compagna dell'uomo. Per lo stesso reato di favoreggiamento personale hanno avuto accesso al patteggiamento Sonia Sangiorgi (un anno e quattro mesi e pena sospesa) e al giudizio abbreviato Sebastiano Cannavò (udienza fissata per il 12 dicembre).

Il sostituto procuratore Antonino Fanara, che ha coordinato le indagini dei Carabinieri di Acireale e del comando provinciale di Catania, ha contestato a Palermo le aggravanti di avere commesso il fatto ai danni di una persona portatrice di handicap e per l'avere agito per motivi abietti, costituiti dall'intento di nascondere la gravidanza della 22enne e di continuare la relazione con la madre di lei.

Rosario Palermo, arrestato lo scorso 17 gennaio, si è sempre dichiarato innocente.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍