Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Agrate Brianza. Atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata minorenne. Disposta custodia cautelare per un 30enne.

Immagine della notizia (Miniatura di Amstead23 su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Agrate Brianza. Atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata minorenne. Disposta custodia cautelare per un 30enne.

Non accettava la fine della loro relazione, durata appena 4 mesi, e aveva cominciato a perseguitare l'ex fidanzata, una 15enne brianzola, allo scopo di convincerla a tornare insieme. Per questo un 30enne, di origine marocchina, già ristretto presso la casa circondariale di Monza, ora dovrà rispondere anche dell'accusa di stalking e lesioni aggravate. La fine dell'incubo grazie all'intervento dei Carabinieri di Agrate Brianza.

Tutto ha avuto inizio nel mese di gennaio quando, la relazione intrapresa con quell'uomo tanto più grande di lei, ha gettato nella preoccupazione i genitori della 15enne. Rientri a casa sempre più a tarda ora, ansia e agitazione costanti: a nulla è valsa l'imposizione di buone regole. Anzi la situazione è persino peggiorata: la loro intromissione non era stata vista di buon occhio dal 30enne che, in più di un'occasione, si è presentato sotto casa della vittima minacciando l'intera famiglia.

Un'escalation di violenze e vessazioni che hanno così portato la ragazzina a troncare quel rapporto malato. Ma lui non lo accetta. La pedina tutti i giorni. Arriva persino fuori dalla sua classe, dove insulta professori e compagni, per poterla vedere. La furia del 30enne non si placa neppure davanti al fratello 19enne della giovane che, in uno dei tanti appostamenti sotto casa, è stato brutalmente picchiato con schiaffi e pugni davanti alla sua ex compagna. Un trauma cranico e contusioni al volto varie che gli sono valse 3 giorni di prognosi.

La luce infondo al tunnel comincia a farsi strada quando ad aprile la giovane vittima si presenta accompagnata dai genitori dai Carabinieri di Agrate Brianza per sporgere denuncia. I militari, dopo accurate indagini, hanno così notificato al 30enne, un'ordinanza di custodia cautelare per "stalking" emessa dal Gip del Tribunale di Monza.

Ora l'individuo, già detenuto, dovrà rispondere dei reati di atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata, aggravati dal fatto di averli commessi nei confronti di una persona a cui era legata da relazione affettiva nonché minorenne; atti persecutori continuati nei confronti dei familiari, madre, sorella e fratello; lesioni aggravate nei confronti del solo fratello della vittima; tutti i reati aggravati dalla recidiva infraquinquennale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.