Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Milano. La violenza non si placa nemmeno a Ferragosto. Due casi in città e in provincia: In manette i presunti responsabili.

Immagine della notizia

Milano. La violenza non si placa nemmeno a Ferragosto. Due casi in città e in provincia: In manette i presunti responsabili.

Non si ferma il fenomeno della violenza sulle donne. Due arresti per maltrattamenti in famiglia in una sola notte, quella di Ferragosto. Mentre la maggior parte dei milanesi era già in vacanza, tra chi è rimasto non sono dunque mancati episodi di violenza tra le mura di casa.

Nel primo caso, avvenuto a Milano, è intervenuta la Volante della Polizia dopo l'allarme lanciato dalla donna in difficoltà. Sono mesi, ha messo a verbale davanti agli agenti, che il suo compagno non le dava tregua. Una forma ossessiva di controllo nei suoi confronti, forse per gelosia, forse per semplice smania di possesso.

L'altra sera l'ennesima discussione, il solito tentativo di frenarla, di guidare i suoi movimenti e le sue azioni. Lui, fra l'altro, non poteva uscire perché era agli arresti domiciliari, con qualche precedente sulle spalle. La donna ha chiamato la Polizia e si è sfogata, raccontando del suo calvario iniziato ormai più di quattro mesi fa, di tutte le volte in cui era stata tentata di mettere fine alla relazione senza riuscirci.

L'altra sera, dopo aver avvertito il pm di turno, Luca Fraioli, gli agenti hanno provveduto all'arresto dell'uomo. Il magistrato ha già chiesto la convalida al giudice delle indagini preliminari, che deciderà nelle prossime ore.

Il secondo arresto per maltrattamenti in famiglia, più o meno nelle stesse ore, è scattato invece in una casa alle porte del capoluogo milanese, a Carugate. Sono stati i Carabinieri del luogo a intervenire dopo l'aiuto richiesto da una donna. Anche in quel caso non per un'aggressione fisica da parte del marito, ma le violenze psicologiche che - ha spiegato la vittima ai militari - ha dovuto subire da tempo.

Anche per questo secondo episodio, i cui particolari sono oggetto di approfondimento dell'indagine, dopo averne informato il magistrato, i Carabinieri hanno proceduto all'arresto dell'uomo. Anche per lui è atteso, nelle prossime ore, il verdetto del gip sulla richiesta di convalida del provvedimento restrittivo.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.