Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Catania. Aggredisce la compagna in corso Sicilia. Disposto il divieto di avvicinamento con braccialetto elettronico.

Immagine della notizia

Catania. Aggredisce la compagna in corso Sicilia. Disposto il divieto di avvicinamento con braccialetto elettronico.

Nella mattinata dello scorso 28 agosto, il personale delle Volanti è stato inviato in corso Sicilia a Catania dove alcuni presenti avevano segnalato una violenta lite in atto tra un uomo e una donna.

I due soggetti sono stati rintracciati nella vicina piazza Spirito Santo. La donna, trovata in lacrime e in stato confusionale, lamentava un forte dolore a una delle caviglie e zoppicava evidentemente. A pochi metri di distanza vi era l'uomo, che con tono minaccioso "intimava" agli agenti di non prestare soccorso alla sua compagna.

Separate le parti, dopo aver richiesto sul posto l'intervento di personale sanitario per prestare le necessarie cure alla donna, quest'ultima ha raccontato agli agenti quanto accaduto poco prima. Al culmine dell'ennesima lite, il compagno le aveva dapprima sferrato calci e pugni e successivamente le aveva scaraventato addosso una pesante cassa Bluetooth, colpendola alla caviglia sinistra. Così le aveva provocato un forte dolore, che l'avrebbe fatta piangere e urlare a tal punto da richiamare l'attenzione dei passanti.

Peraltro, i sanitari intervenuti hanno rilevato, oltre all'ecchimosi alla caviglia, anche un morso sul braccio sinistro, che la vittima dichiarava di aver ricevuto due giorni prima dal compagno a seguito di un ennesimo acceso diverbio.

L'uomo, senza fissa dimora, annoverava numerosi precedenti ed era già stato arrestato e denunciato in passato perché responsabile di maltrattamenti proprio contro la compagna. Inoltre, gli era stato notificato nel mese di ottobre dello scorso anno il provvedimento di ammonimento per atti di violenza domestica.

Pertanto, gli agenti hanno arrestato e condotto in carcere il reo. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto, dopo l'udienza di convalida, il divieto di avvicinamento e comunicazione con la vittima (con applicazione del braccialetto elettronico).

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.