Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

San Pietro in Casale. Atti persecutori e lesioni alla ex compagna: Un 52enne arrestato e condotto in carcere.

Immagine della notizia (Miniatura di Threecharlie su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

San Pietro in Casale. Atti persecutori e lesioni alla ex compagna: Un 52enne arrestato e condotto in carcere.

I Carabinieri della Stazione di Malalbergo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Bologna, hanno arrestato a San Pietro in Casale un 52enne italiano, indagato per atti persecutori e lesioni personali aggravate, in esecuzione di una misura cautelare in carcere del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale felsineo.

La vicenda inizia dieci anni fa, quando una 29enne di origini romene (adesso 39enne), decide di lasciare il compagno con il quale ha avuto un figlio. Lui l'avrebbe picchiata quotidianamente, procurandole delle ferite anche gravi, come accaduto nel 2008 quando la giovane è stata ricoverata per la rottura di un arto e dimessa con 90 giorni di prognosi.

Infastidito dalla decisione della convivente, lui ha iniziato a perseguitarla, diventando aggressivo e pericoloso, nonostante un divieto di avvicinamento emesso dall'Autorità Giudiziaria. La situazione degenera la sera del 24 luglio scorso, quando la donna decide di accompagnare il figlio a casa del padre. Il 52enne, alla vista della ex compagna, si scaglia su di lei e, dopo averla presa a pugni, la colpisce alla giugulare con un oggetto appuntito. La donna finisce in ospedale, poi viene dimessa 7 giorni di prognosi.

A quel punto la Procura della Repubblica di Bologna, venuta a conoscenza dei fatti, ha chiesto l'applicazione della misura cautelare in carcere. La richiesta del P.M. è stata accolta in pieno dal G.I.P. Arrestato dai Carabinieri, il 52enne italiano è stato tradotto in carcere.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.